Reportages

Nuovo reportage: Sudafrica, l'arcobaleno in bianco e nero

Il Fatto del mese

Postato da Cesare Sangalli • 

ENI più Marie Madeleine è peggio di ENI

Il titolo è un chiaro riferimento all’ossessiva campagna pubblicitaria di ENI, che compare dovunque, anche su giornali alternativi come “il manifesto”. E’ una classica operazione di “green washing”, il tentativo di darsi un’immagine “ambientalmente corretta”. Mentre laMarie Madeleine(Ingoba)del titolo è semplicemente la moglie congolese di Claudio Descalzi, amministratore delegato del più importante gruppo italiano, un manager che ha una storia tutta africana legata al petrolio (e alle tangenti), come d’altra parte la bella Madeleine.

W l'Italia ... fra memoria e attualità ...

Postato da Cesare Sangalli • 

...E le sardine diventarono Compagne nel Vangelo

I tempi sembrerebbero propizi. L’attesa è stata lunga, e potrebbe durare ancora, il nostro è solo un auspicio, una visione, un’idea. Parliamo dell’impegno dei cattolici in politica. Detto in altri termini, più clamorosi e “scandalosi”, della nascita di un partito/movimento dei cattolici, nel senso più ampio del termine (d’altra parte, “cattolico” significa “universale”). Per abbracciare tutti quelli che possono in qualche modo riconoscersi nei valori del Vangelo (anche i non credenti, quindi). Quelli che vedono in papa Francesco un punto di riferimento sicuro, un gigante in un’epoca di nani.

Libri

Postato da Cesare Sangalli • 

L'UMORISMO COME FORMA DI COMUNICAZIONE
(“500 chicche di riso”)

Viviamo in un'epoca particolare e bizzarra nella quale la parola circola in maniera rapida da mente a mente grazie ai social, ai mezzi di comunicazione sempre più attrezzati, agli eventi che si susseguono in maniera repentina i cui risvolti sono pressochéaccessibili a tutti, salvo poi verificarne nel profondo la veridicità. In questo random d'informazioni, ogni circostanza si presta a giudizi, siano essi pacati o nevrotici, conseguenti alla ragione o effetto di impulsi eccessivi. E' qui, tra il linguaggio dei mass media che ci ha ormai abituato a frasi 'cliché' per indicare l'efferatezza degli eventi, in questo contesto dove il caos sembra avere ragione, che s'inserisce in maniera perfetta l'umorismo, quello che Pirandello definiva "il processo della riflessione critica che consente di analizzare e di comprendere ciò che si nasconde dietro un fatto o un atteggiamento a prima vista comico".

 

Femminile Plurale

Postato da Erika Bernacchi • 

Il “femonazionalismo”: ci può essere un femminismo di destra?

In questo periodo caratterizzato dall’affermarsi di forze e partiti politici nazionalisti, la promozione dei diritti delle donne, l’eguaglianza di genere e i valori femministi vengono messi in maniera crescente in opposizione all’idea di una società multiculturale, ai valori dell’antirazzismo e dell’intercultura. Spesso una serie di pratiche culturali, quali le mutilazioni genitali femminili, i matrimoni forzati e l’uso del velo islamico,vengono prese ad esempio dell’inconciliabilità tra l’idea di società multiculturali e i valori femministi. Si sostiene poi che la presenza di uomini immigrati, in particolare quelli appartenenti a determinate etnie o religioni, aumenti la violenza contro le donne e vada in direzione contraria ai diritti delle donne e delle minoranze sessuali quali i gruppi LGBT.